5.05.16 – Pericolosi sono gli altri. Conversazione con Mario Colucci e Peppe dall’Acqua

Verso il Festival dei Matti, settima edizione (Nel nome degli altri, 13-15 maggio 2016)

CFZ Cultural Flow Zone

Zattere al Pontelungo,  Dorsoduro 1392 – Venezia

_____________________

Terzo incontro, 5 maggio 2016, ore 17.00

Pericolosi sono gli altri.
Conversazione intorno ai dispositivi psichiatrico-giuridici di controllo sociale della “devianza”.

Con

Mario Colucci, psichiatra, psicoanalista e redattore di aut aut
Peppe Dell’Acqua, psichiatra e direttore della Collana 180, Archivio critico della Salute Mentale
Anna Poma, curatrice del Festival dei Matti

Qualcosa mi ha guardato dritto in faccia
E io ancora non la vedo

J.M. Coetzee

Costruiamo muri, tecnologie e istituzioni per metterci al riparo da ciò che viola il nostro ordine del mondo. Ma tra questo ordine e quello che lo nega non sappiamo cosa venga prima: sappiamo solo che, sulla scena della  storia, il “diverso” cambia volto, statuto e dimensioni nello specchio dei saperi che ne parlano e dei poteri destinati a controllarlo.  Sappiamo  che, negli ultimi due secoli,  la devianza comunque si dilata nella convergenza discipline – medica, psichiatrica, psicologica giudiziaria, politica- e che si moltiplicano le mappature del ”pericolo” come i dispositivi di assoggettamento delle vite. In particolare, con l’equazione follia/ malattia mentale-  pericolosità-incapacità di intendere e volere, si fonda sul piano teorico e pratico la necessità degli ospedali psichiatrici e dei manicomi criminali in cui il diritto e la democrazia non hanno alcun accesso.
Parleremo di questo a partire dai saggi  di Mario Colucci e Peppe Dell’Acqua  per il prossimo numero della rivista “aut aut” intitolato “Individui pericolosi, società a rischio”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l\\\'utente accetta di utilizzare i cookie. Ulteriori Informazioni | Chiudi
Top