Seminario Sulla povertà della psichiatria, 23 settembre 2020

dav

Sulla povertà della psichiatria.

Seminario di studio e di approfondimento

Venezia, Scuola dei Laneri, Salizada San Pantalon, S. Croce 131 A

Mercoledì 23 settembre 2020 ore 10/18

Che tipo di sapere è la psichiatria? Cosa lo fonda, cosa governa le sue pratiche di intervento? Perché così spesso manca il bersaglio della guarigione e sembra produrre ciò che vorrebbe cancellare? Di cosa parliamo quando diciamo “malattia mentale” e cosa sappiamo di ciò che genera salute mentale oggi ? Il seminario, a partire dall’omonima raccolta di saggi di Benedetto Saraceno, intende interrogarsi sugli effetti di una disciplina “il cui costrutto epistemologico è fragilissimo e la cui dimensione morale è opaca e ambigua”. Colpisce infatti come la povertà della psichiatria venga misconosciuta e sopratutto si traduca frequentemente in arroganza operativa, cieco accanimento terapeutico laddove risultano plateali e drammatiche l’inefficacia e la antiteraupeuticità di moltissime pratiche psichiatriche. Ma la povertà della psichiatria è una sventura o un’opportunità? Cosa ha implicato la legge 180 sullo snodo sapere/potere della psichiatria? Quale gioco identitario ha prodotto sul piano di salute e sofferenza mentale? E se pensassimo, per dirla con Mario Colucci di dover proprio perdere il sapere per avvicinarci e prenderci cura in altro modo all’esperienza di chi vive la sofferenza mentale?

Il seminario si svolge in presenza. Soltanto il dr.Saraceno vi parteciperà da remoto perché ragioni di salute gli impediscono il viaggio in Italia.

Questo evento costituisce una tappa fondamentale del lavoro di preparazione dell’XI edizione del Festival dei Matti, “Favole identitarie” che si svolgerà a Venezia nei gioni 6/8 novembre 2020

Partecipano:

Benedetto Saraceno,psichiatra ed esperto di sanità pubblics. Dal 1999 al 2010 è stato Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e abuso di sostanze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ha pubblicato più di 200 articoli su riviste scientifiche internazionali e alcuni libri, tra cui Discorso Globale, sofferenze locali

Mario Colucci, psichiatra presso il DSM di Trieste, è docente presso la Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia dell’Università di Trieste e presso l’Istituto per la Clinica dei Legami Sociali di Venezia. Psicoanalista, membro del Forum Lacaniano in Italia e dell’École de Psychanalyse des Forums du Champ Lacanien, è socio fondatore e docente della Scuola di Filosofia di Trieste ed è redattore della rivista “aut aut”. Con Pierangelo Di Vittorio ha pubblicato il libro Franco Basaglia, uscito anche in traduzione francese e spagnola.

Anna Poma, psicoterapeuta e curatrice del Festival dei Matti.

Posti disponibili 40

Costo: intero 40 euro, studenti 20 euro

La partecipazione al seminario prevede l’iscrizione entro il 15 settembre 2020 previa mail e, dopo la conferma della disponibilità dei posti, bonifico della quota relativa a Con-Tatto Società Cooperativa Sociale, IBAN IT30H874902002042000002222

Per informazioni e iscrizioni:

info@con-tattocooperativa.it

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l\\\'utente accetta di utilizzare i cookie. Ulteriori Informazioni | Chiudi
Top